Il Centro Diurno è un servizio semi residenziale collocato all’interno della casa di riposo, rivolto ad adulti ed anziani residenti nel contesto territoriale circostante, che assicura la permanenza degli ospiti accolti nelle ore diurne.

Si configura come luogo di accoglienza teso a sopperire alle diverse carenze che spesso la persona anziana, o portatrice di un disagio, si trova a subire nell’ambito della propria vita domestica. Il Centro Diurno assume una finalità tesa a svolgere una funzione integrativa e di sostegno finalizzata a favorire la permanenza delle persone nelle loro abitazioni, ad assicurare un’effettiva possibilità di vita autonoma e sociale, a facilitare il rapporto di comunicazione interpersonale ed a rinforzare le attività ricreative e culturali.

Ha l’obiettivo generale di contribuire al miglioramento della qualità della vita dell’anziano, in particolare evitando o ritardando l’istituzionalizzazione e di supportare le famiglie. Il C.D. ha una ricettività di n. 4 ospiti. Sono destinatari del servizio prevalentemente, ma non esclusivamente, gli adulti e anziani residenti nel contesto territoriale circostante trasportabili; Il C.D. è aperto dal lunedì alla domenica dalle 8.30 alle 18.30. Eventuali diversi orari potranno essere concordati. Il servizio è aperto 52 settimane all’anno. Il servizio è organizzato per assicurare le seguenti prestazioni:

  • Servizi alla persona: sostegno e aiuto nelle attività della vita quotidiana, nell’assunzione di cibi e bevande, nella cura della persona;
  • Servizi socio-riabilitativi: effettuazione di attività per limitare il rallentamento psicofisico e la tendenza all’isolamento sociale e culturale, per favorire dinamiche di interazione sociale per mantenere o migliorare determinate abilità e capacità residue che agevolino la realizzazione di una visione positiva di sé e degli altri; attivazione di iniziative per il mantenimento/potenziamento delle capacità manuali (es. disegno, giardinaggio), di trattamenti riabilitativi, occupazionali o di mantenimento delle capacità motorie (es. uscite, ginnastica dolce), di terapie non farmacologiche;
  • Servizio di ristorazione: sono garantiti: colazione, pranzo, merenda e cena.
  • Il servizio di trasporto non è previsto

L’ ammissione presso il C.D., avviene a seguito di domanda redatta dall’interessato stesso o dai familiari su appositi moduli, da ritirare e da consegnare debitamente compilati e sottoscritti all’ufficio accettazione della Fondazione. Prima dell’eventuale ingresso, previo appuntamento, verrà effettuato un colloquio con l’interessato e/o i suoi familiari.
Dal momento del primo ingresso è previsto un periodo (1 mese circa) di osservazione e conoscenza dell’ospite, al fine di verificare l’idoneità all’inserimento in struttura. Le dimissioni dell’ospite dal servizio C.D. possono avvenire per volontaria richiesta dell’ospite o dei familiari, previa comunicazione scritta almeno 8 giorni prima all’ufficio accettazione della Fondazione.

Sono inoltre dimessi gli ospiti, per:
  • incompatibilità dell’ospite alla vita comunitaria,
  • insolvenza dell’ospite sul pagamento della retta mensile;

La dimissione dell’ospite inoltre potrà avvenire d’ufficio, in caso di mancato rispetto degli accordi relativi alla frequenza. L’ospite che frequenta il C.D. mantiene il proprio medico di base, quale responsabile di ogni aspetto sanitario e per le prescrizioni delle eventuali terapie e diete. Colui che frequenta il C.D. dovrà provvedere autonomamente a procurarsi i farmaci a lui indispensabili, gli ausili di cui necessita (bastone, tripode, deambulatore, carrozzina ecc.), e gli altri presidi necessari (di assorbenza, cateteri ecc.).

Il frequentatore del C.D. dovrà provvedere a lasciare presso il servizio almeno un cambio della propria biancheria personale. La necessità di una dieta differenziata dovrà essere indicata dall’interessato o dai suoi familiari prima dell’inizio della frequenza del centro. Inoltre, per una serena e tranquilla convivenza, ciascun ospite si impegna a seguire le normali regole della vita comunitaria, quali:

  • curare la pulizia personale e vestire decorosamente
  • rispettare l’orario di ingresso e di uscita
  • tenere un comportamento educato e rispettoso degli altri;
  • partecipare alle attività proposte nella giornata, compatibilmente con il loro stato di salute;
  • durante le ore di riposo, non far rumore e non parlare ad alta voce;
  • è assoluto divieto di fumare nei luoghi chiusi. 

E’ preferibile che gli ospiti non si rechino al C.D. con oggetti di valore, denaro, gioielli preziosi, telefoni cellulari o altro per i quali il personale non si può assumere la responsabilità del controllo. Per quegli ospiti che avessero necessità di fruire di protesi, dentali, visive o acustiche, o altro genere di ausilio personale, la Fondazione non assumerà alcuna responsabilità circa perdite o danneggiamenti non imputabili direttamente a responsabilità accertate del personale del centro.  L’ospite del centro diurno è libero di ricevere visite da parte di familiari parenti o amici, nel rispetto degli orari previsti, salvo eccezioni autorizzate.  Resta inteso che i visitatori non devono in alcun modo tenere comportamenti non consoni all’ambiente o che possano turbare la tranquillità del loro congiunto o degli altri ospiti. Devono astenersi da qualsiasi azione che possa recare pregiudizio all’organizzazione del servizio. 
La retta giornaliera per il C.D. viene determinata con apposita deliberazione del consiglio di amministrazione della Fondazione anno per anno.

La frequenza minima al servizio, salvo casi concordati, è di almeno un mese. La frequenza settimanale minima è nei giorni feriali, dal lunedì al venerdì, con possibile estensione anche al sabato ed alla domenica, previo accordo con la Fondazione. Ai fini del pagamento della retta la fatturazione terrà conto di non meno di un mese solare, esclusi i giorni festivi, i sabati e le domeniche quando non frequentati. In caso di richiesta di frequenza su 6/7 giorni, gli stessi verranno fatturati anche se non utilizzati.
Il pagamento della retta avverrà con modalità posticipata entro 10 giorni dal ricevimento della fattura.

Chiudi il menu