Comunicazione ai parenti / a.d.s. / persone di riferimento degli ospiti della struttura residenziale spedita in data 11 novembre 2021.

In data 9 novembre la struttura è stata visitata dal Direttore del Dipartimento di Prevenzione, dr. Lucio Bomben, accompagnato dal Responsabile Piattaforma tecnica della prevenzione, dr. Carlo Bolzonello e dalla Responsabile dell’Area Residenzialità della Direzione sanitaria dell’ASFO di Pordenone, Dr.ssa Catia Cassin. Per la Fondazione erano presenti il Presidente, dr. Gianluigi Ornella, il Direttore Generale ed il Responsabile della Comunicazione; insieme a loro il Responsabile del Governo Assistenziale e la Coordinatrice infermieristica della Residenza.

L'INCONTRO CON IL DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE

L’incontro era finalizzato alla verifica dell’organizzazione datasi dalla struttura residenziale per la presenza di ospiti positivi al Covid-19.
Dopo ampia illustrazione della gestione complessiva degli spazi impiegati all’interno per la necessaria separazione degli ospiti positivi dagli altri residenti e dell’organizzazione del personale e dei mezzi di protezione messi in campo per evitare il diffondersi dei contagi, la valutazione si è spostata sulle condizioni di salute degli ospiti. Si è ricordato che tutti i residenti sono stati vaccinati con due dosi come anche il personale operante e tutti coloro che accedono alla struttura per motivi di lavoro.

L'EVOLUZIONE
DEI CASI

La situazione degli ospiti, in particolare, è stata giudicata, in quel momento della giornata, sostanzialmente buona, risultando tutti senza febbre e senza ulteriori episodi di malessere; quindi tutti asintomatici, come anche i 4 operatori risultati postivi, in quarantena presso i rispettivi domicili.

PIANIFICAZIONE SCREENING

E’ stato anche deciso che per i primi 17 ospiti risultati positivi il 2/3 novembre, verrà ripetuto il tampone molecolare sabato 13 e per quelli fra loro che dovessero risultare ancora positivi, lunedì 15 novembre; e questo, a seguire, anche per gli altri positivi, con le rispettive scadenze, per consentire a tutti loro, se negativi, di riprendere la normale vita di comunità.

Le valutazioni espresse conclusivamente dai funzionari del Dipartimento di Prevenzione di Pordenone, che hanno anche fornito alcuni suggerimenti per migliorare taluni aspetti organizzativi, sono state ampiamente positive e di riconoscimento degli interventi messi in campo, anche sotto il profilo della comunicazione con le famiglie e della relazione con gli ospiti.
La riunione si è conclusa con il ringraziamento del Presidente della Fondazione a tutti i partecipanti.

Chiudi il menu